Investimenti in Monumenti Storici

Tutti i contribuenti domiciliati in Francia che acquistano o possiedono proprietà classificate, registrate o approvate dai beni culturali e che effettuano lavori di restauro possono beneficiare della legge Monumenti Storici.

 

Questa legge di esenzione fiscale mira a promuovere il mantenimento e il restauro di beni immobiliari classificati Monumenti Storici. Per l'acquirente, è possibile detrarre le spese di restauro e manutenzione e gli interessi dei prestiti relativi all'acquisizione del terreno e delle opere con il 100% delle entrate immobiliari.

 

Si rivolge quindi ai contribuenti che sono tassati fortemente e cercano di investire nel settore immobiliare riducendo nel contempo efficacemente la propria tassazione. Un patrimonio tanto più interessante in quanto la sua donazione o trasmissione è esente dall'imposta sulle successioni.

 

Molti dispositivi sono stati progettati da questi sistemi fiscali per offrire agli investitori prodotti di investimento "confezionati". Tuttavia, non è raro che esistano difficoltà tanto a livello del dispositivo stesso quanto nella fase della sua esecuzione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esempi di problemi trattati dallo Studio:

 

  • Gestione delle crisi a livello di ASL (associazione sindacati liberi) (veicoli spesso creati per riunire gli investitori),

  • Gestione delle crisi del cantiere (arresto del cantiere, chiusura del mercato dei lavori...),

  • Assistenza del committente nel follow-up dell'operazione (assistenza nelle riunioni in loco, riunioni generali dell'ASL (associazione sindacati liberi), relazione con gli assistenti alla committenza e legali di gestione dei progetti...),

  • Azione per danni di pregiudizio subiti dagli investitori

© 2018 di  JAPPAL-UI

  • Facebook Goethe Avocats
  • LinkedIn Goethe Avocats